Jump to content


[21/22 Ottobre 2017] Best Ranger Patrol 3 - 24H - Sardegna


  • Please log in to reply
2 replies to this topic

#1 Rozzilla

Rozzilla

    THE WORM - Untore SILVER

  • ADMIN
  • 19,051 posts

Posted 15 November 2017 - 02:22 PM

Debriefing Zarruele SAT - “Best Ranger Patrol 3” – 21/22 Ottobre 2017

La squadra kilo 08, composta da Rico, scout, da Nox, cartografo, da Jack, TL, e da me Ace, coda, viene dispiegata sui confini del Libano per tentare di impedire un attacco con armi chimiche verso Israele da parte di Hezbollah.

La squadra, con il supporto di una unità israeliana, Ghost 02, ha tre obiettivi:

-eliminare il capo di Hezbollah e il corrotto comandante delle forze ONU della zona, il maggiore Palmas;
-individuare e sabotare due camion lanciamissili S500 e il disturbatore radio a loro protezione;
-Distruggere i laboratori di produzione degli agenti chimici letali con una bomba termobarica di fattura israeliana.

La nostra pianificazione prevede di lasciare alla Ghost l’onere di rintracciare i due bersagli, per poi neutralizzarli in cooperazione, e alla Kilo il compito di sabotare il disturbatore e gli S500 introducendosi nel pieno del territorio nemico. Col favore delle tenebre poi, le due unità riunite attaccheranno la fabbrica chimica.

Ci infiltriamo a Nord dell’AO con una jeep nera anonima. Jack decide di fare una piccola deviazione per raggiunge il COAL all’interno dell’AO per ricevere degli aggiornamenti rilevanti.
Così, procediamo verso Sud fino a un sentiero quasi in cresta. Lì notiamo una struttura non segnata sulla carta. Mentre io e Rico facciamo copertura, l’altra coppia la analizza: corrisponde alla descrizione del disturbatore. Jack decide di minarla.
Proseguiamo per la nostra strada sfruttando l’alveo di un torrente in secca. Nel mentre la Ghost ci comunica che Palmas si sposta sempre con una Jeep bianca con le insegne ONU con la scorta di un solo veicolo.
Raggiungiamo il COAL senza intoppi. Qui ci informano che, avendo minato il disturbatore, tutti i segnali sono puliti.
Ci avvertono inoltre che il contatto all’interno del compound ONU, il Giordano, è morto. Per certo si sa che è riuscito a ingerire una chiavetta USB contenente dati sensibili su Palmas.
Passiamo queste informazioni al Team Ghost poiché loro sono molto più vicini alla base ONU di noi.
Riprendiamo la marcia verso Sud e, schivando qualche pattuglia nemica, ci portiamo in cresta a un’altura dalla quale si ha visuale sulla strada dove pensiamo si possano trovare gli S500.
Purtroppo vediamo solo parecchi ostili lungo la strada e molto movimento nella zona. A causa della folta vegetazione non riusciamo a trovare un buon punto di osservazione.
Sta ormai calando la notte, quando arriva una chiamata da Ghost 02 che ci chiede assistenza per eliminare il capo di Hezbollah che è asserragliato con alcuni fedelissimi al villaggio di Natul.
Jack decide di interrompere l’osservazione infruttuosa e di provare a raggiungere il villaggio.
Ci mettiamo in marcia, ma il terreno è decisamente impervio: non riusciamo a trovare un sentiero o una traccia che ci consenta di scendere verso il villaggio.
Dopo molta fatica e molto impegno raggiungiamo la strada carrabile che conduce direttamente a Natul. Purtroppo siamo consapevoli che il centro abitato dista ancora diversi chilometri.
Arriviamo al villaggio in ritardo rispetto all’orario previsto, ma le condizioni per un assalto sono ancora ottimali. Ci ricompattiamo e iniziamo l’ingaggio.
Una manovra a tenaglia ci permette di attaccare dalla strada, mentre la coppia Ghost coglie i miliziani alle spalle.
Proiettili volano da tutte le parti.
Si sentono urla e gemiti tra il sibilo delle pallottole.
Durante l’ingaggio vengo sbattuto a terra da un forte colpo al petto. La piastra ha retto l’urto ma rimango a terra e senza fiato per qualche istante. Nel frattempo però i miei compagni riescono a ripulire tutte le abitazioni sterminando i miliziani. Tra le vittime identifichiamo il capo di Hezbollah la cui morte viene documentata fotograficamente.
Abbandoniamo questo teatro di morte molto velocemente, lo scontro a fuoco si sarà sentito in tutta la zona e avrà allertato gli ostili nelle vicinanze.
Raggiunta una zona relativamente sicura, ci fermiamo. I TL si confrontano e decidono di separarsi di nuovo. Gli Israeliani, rimasti fermi in osservazione per varie ore, andranno a recuperare la bomba termobarica che avevano occultato in precedenza mentre noi ci recheremo nei pressi del laboratorio e li aspetteremo.
La coppia Ghost si dilegua nel buio come veri fantasmi, mentre noi arranchiamo lungo la strada verso l’impianto.
Arrivati in zona troviamo un punto adatto alla sosta (lontano da strade e sentieri) e ci mettiamo in attesa. Io e Rico prepariamo un tè, mentre Jack e Nox si dividono un pasto liofilizzato. Dopo quasi due ore dirigiamo verso il punto di rendezvous con la Ghost presso il laboratorio.
Ci ricongiungiamo senza problemi e ci avviciniamo allo stabile. Un’ennesima manovra a tenaglia riesce meravigliosamente, lo scontro si conclude in pochi istanti e i difensori cadono senza quasi accorgersene. Miniamo il complesso e abbandoniamo la zona.
Una volta al sicuro veniamo a sapere che Ghost 02 ha trovato i 2 S500: uno si trova nelle vicinanze, mentre l’altro è montato in un punto cieco della strada ricongnita in giornata.
Il COAL nel frattempo ci informa che il Maggiore Palmas si sta dirigendo al laboratorio per verificare la situazione dopo l’esplosione.
Decidiamo quindi che noi andremo a minare il vicino S500, mentre la coppia Israeliana appronterà un agguato lungo la strada.
Raggiungiamo il camion lanciamissili e ingaggiamo la pattuglia di difesa. Purtroppo vengo ferito di striscio alla gamba destra e cado a terra.
Poco dopo Jack viene colpito al petto e cade anch’esso tra la bassa vegetazione. Lo scontro non sta andando per il verso giusto, intelligentemente Rico decide di chiedere il supporto del Team Ghost che, essendo molto vicino, arriva in pochi minuti e con un preciso fuoco di sbarramento ci permette di avere il sopravvento dell’ultimo difensore.
L’S500 viene prontamente minato, io con la gamba ferita, ma protetta da una fasciatura di fortuna, riesco a camminare. Jack è illeso, la piastra lo ha protetto.
Raggiungiamo tutti e sei il luogo designato per l’agguato e attendiamo.
Dopo circa un’ora vediamo avvicinarsi la jeep che corrisponde alla descrizione del veicolo personale di Palmas. La trappola scatta e il maggiore resta ucciso nello scontro. Documentiamo fotograficamente la sua morte e lasciamo l’area.
Ci separiamo quindi dagli Israeliani, la missione è conclusa con successo.
Recuperiamo senza problemi il nostro fuoristrada in tempo per l’esfiltrazione.

Ringraziamo gli organizzatori dell'evento per la bellissima esperienza. Abbiamo operato in un ambiente molto diverso da quelli fino ad ora conosciuti e ci siamo veramente messi alla prova.
L'operazione è stata movimentata, ricca di situazioni difficili.
La contro è stata molto attiva, onesta e battagliera.

Il paesaggio della Sardegna regala sempre delle emozioni particolarmente forti e i Rangers sono stati molto bravi a sfruttarle al meglio.
Grazie per l'impegno, continuate così!

ACE

-Presidente Zarruele Soft Air Team Saronno-

 

#2 Jack72

Jack72

    Senatore del Forum

  • SAT
  • PipPipPipPipPipPipPipPipPip
  • 2,778 posts
  • Gender:Male
  • Location:Cesate (MI)

Posted 15 November 2017 - 04:24 PM

Sempre bravo Ace :clap:
Bellissima avventura, soprattutto per l'ambientazione, a tratti sembrava di essere veramente in Libano, guardatevi le foto e i video su fb alla pagina della Best Ranger Patrol 3 ... la Sardegna è sempre la Sardegna :dribble:
Grazie a tutti i componenti del team Kilo 08 vi siete comportati molto bene ;)
Alla prossima ...
When I die, bury me face down, so the world can kiss my ass.

Posted Image

#3 ACE

ACE

    Mouse de' fuoco

  • SAT
  • PipPipPipPipPipPip
  • 1,267 posts
  • Gender:Male

Posted 17 November 2017 - 09:54 AM

è stato un bel torneo... speriamo che l'anno prossimo facciano qualcosa di più lungo ... perchè il costo del viaggio per sole 24h è un po proibitivo
Se sei sicuro di non poter vincere, cerca almeno di non perdere!