Jump to content
Sign in to follow this  
Gianni(Frog)

Come Si Fa A Diventare Lagunare

Recommended Posts

Spesso mi viene chiesto come si fà a diventare un fante Lagunare, ecco in sintesi la prassi e la fase di accesso.

 

L'arruolamento è lo stesso che viene fatto per i Paracadutisti o gli Alpini e via dicendo, fatto salvo che una volta indirizzati alla specialità per affrontare le prime selezioni, indifferentemente dall'incarico acquisito (fuciliere, pilota natanti, pilota mezzi anfibi ecc...) ci si trova ad affrontare quanto segue.

 

Le prime selezioni di tipo fisico, sono composte da trazioni alla sbarra, corsa piana, arrampicata sulla corda, piegamenti sulle braccia , prova di galleggiamento e nuoto (l'attitudine all'acqua e' molto importante). Per statistica in queste prime selezioni il 50%/ 60% dei candidati viene dichiarato idoneo a proseguire nelle ulteriori selezioni per la qualificazione anfibia.

 

La qualifica anfibia è un corso di 10 settimane, costituito da un primo modulo di 5 settimane e successivamente dalla qualifica vera e propria di altre 5.

 

Il primo modulo consiste in un addestramento alla vita lagunare e prepara ad affrontare la selezione finale della qualifica anfibia vera e propria, composta da molte prove fisiche e test scritti:

 

Per cominciare........ si verrà buttati in mare con l'uniforme da combattimento e scalfarotti, (anfibi speciali per l'acqua) per percorrere a nuoto libero un tragitto di poco piu' di 15 metri, ovviamente disturbati dagli istruttori che creeranno onde artificiali con il battello. Questo serve a capire se l'aspirante è in grado di nuotare anche con vestiti scomodi addosso.

 

Altre prove sono le " tremende " zavorrate veloci da 4, 6, 8, 10 kilometri (per zavorrate si intende un percorso con 10 Kg sulle spalle e arma in caccia), il tutto pesato e controllato dagli istruttori prima e dopo, chiaramente in marcia si segue il passo dell'istruttore 2 minuti di corsa 2 a passo veloce. Chi arriva con l'istruttore prende il massimo, chi arriva in ritardo prende un voto chiaramente piu' basso ( I voti nella qualifica sono espressi in ventesimi, il massimo quindi è 20/20 la sufficienza è 12/20 ) il ritardo nelle zavorrate per prendere la sufficienza deve essere minimo e non è affatto facile.

 

Successivamente ci sono le zavorrate topografiche con 20 Kg ma senza arma e percorso da 10 a 20 kilometri, ai candidati vengono date delle coordinate sulla cartina e bisogna raggiungere i punti indicati in un tempo prestabilito.

 

Si continua con le prove d'ardimento, tipo la discesa dal barbettone (torre d'addestramento) da 12 metri d'altezza (4° piano di una casa per intenderci) utilizzando la tecnica del FastRope (discesa veloce dalla corda), padroneggiare la tecnica di FastRope è vitale per un lagunare, dal momento che spesso dovrà scendere dagli elicotteri. (Soprattutto durante l'ulteriore specializzazione nella qualifica anfibia della Marina e nell'operazione svolta annualmente mare aperto).

 

Altra prova sarà il guado, dove si dovrà attraversare un fiume con tutto l'equipaggiamento, al candidato verrà insegnato come legare l'arma allo zaino e come stagnare quest'ultimo.

 

Verrà fatta saggiare la Barena (sono vaste estensioni tabulari di fango dove letteralmente parlando si viene viene facilmente RISUCCHIATI), é quasi impossibile nuotarci all'interno e dopo pochi metri si é già stremati.

 

Si acquisiranno le tecniche per pagaiare correttamente su gommone, successivamente verrà fatta una prova di ribaltamento di quest'ultimo (Importantissimo saper ribaltare il gommone, puo' capitare che questo si rigiri, soprattutto in condizioni di mare mosso). Il ribaltamento sara preceduta dal salto dalla cavana (E' una torre a picco acqua di 8 metri circa).

 

Verranno fatti degli esami per conoscere i nodi da effettuare con le cime (Mai chiamarle corde!! ) in genere sono 5: nodo piano, del barcaiolo, bocca di lupo, gassa damante, nodo a bandiera.

 

Ulteriore prova molto dura é il percoso anfibio a squadre, dove 6 aspiranti per volta dovranno caricarsi di un battello Zodiac da 146 Kg circa (ovviamente con zaino da 10 Kg e arma al seguito), si dovrà portarlo in giro in mezzo al fango, arrivare in punti prestabiliti, superare il muro del pianto, calarlo in acqua, vogare per un centinaio di metri, riportarlo fuori acqua e ritornare al punto di partenza (SIGH......)

 

Si arriva alla prova detta SPACCAOSSA: praticamente si sta fuori tutta la notte a pagaiare sul battello a sbarcare e rimbarcare sia su costa alta, sia su costa bassa fino a sbarcare defitivamente. Caricarsi sulle spalle uno zaino da 20 Kg e arma al seguito. Prepararsi per fare una bella camminata fino al punto dove verrà effettuato il riccio (Formazione a cerchio), li ci sarà la prova di costruzione del bivacco o canile (Piccola tenda creata con 2 teli poncho). Dopo tutta la notte insonne, viene smontato il tutto e si ritorna in caserma, ma quando sembra che sia finita....... SI COMINCIA CON UNA BELLA ZAVORRATA intorno alla caserma... e se gli istruttori sono proprio bastardi anche un bel test scritto.

 

Finalmente si arriva alla prova finale il cosidetto "Colpo di mano anfibio" i candidati saranno divisi in squadra d'assalto, squadra d'appoggio, squadra sicurezza. Verrà simulato uno sbarco in un isola e la conquista di un determinato obiettivo con ripiegamento finale (Chiaramente tutto non andra' secondo i piani, poichè gli istruttori troveranno il modo di modificare le carte con qualche imprevisto improvviso).

 

Finita la fase di qualifica un ulteriore 50%/ 60% del personale verrà scartato, perche' non ha raggiunto la media del 12 in tutte le prove FISICHE e SCRITTE o é stato bloccato dalle prove di sbarramento.

 

Per spiegarla in parole povere, 100 arrivano al reparto, alla prima selezione ne restano 50/60 alla qualifica anfibia ne restano 20/30.

 

Ecco piu o meno questa è la qualifica anfibia, non ho inserito proprio tutto in dettaglio ma sarebbe lunga, obbiettivamente l'addestramento é molto duro e comporta uno stress fisico e psicologico non indifferente, non e' da tutti insomma ma se c'é determinazione e ovviamente preparazione fisica non e' impossibile.

 

Tengo a precisare che presa la qualifica anfibia non è affatto finita, c'é infatti una ulteriore qualifica anfibia da farsi a Brindisi in collaborazione con la Marina Militare.

 

Per chi ha smanie e voglia di sacrificio ulteriore, vi è la possibilità di transitare nel reparto esplorante, ma questa è un altra storia. :aiuto:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissimo resoconto, chissa' quanti ricordi... adesso aspettiamo la descrizione per i reparti esploranti... :-)Ps: test scritti su quali argomenti?

Edited by Rullo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×